Passa ai contenuti principali

Post

In primo piano

TAV: i soldi per salvare i lavoratori di Condotte ci sono, basta volerlo

27 aprile 2018

Il Comitato No Tunnel TAV di Firenze vede che la crisi in cui Condotte Spa sta precipitando è drammatica: http://borsa.corriere.it/comunicati/dettaglio?pnac=nRC_26.04.2018_18.23_74539984&refresh_ce-cp
La soluzione di un concordato in cui fossero soddisfatte le esigenze delle banche creditrici lascerebbe comunque in gravi difficoltà i fornitori e i subappaltatori; un sintomo grave della situazione economica in cui l’Italia versa e da cui non può uscire continuando su questa strada.
Da parte della lobby dei costruttori si continua a dire che solo più grandi opere possono garantire la salvezza delle grandi società; in realtà è un intero sistema che sta arrivando a vedere esplodere le contraddizioni che si porta in seno.
Il perverso fenomeno della cattiva progettazione, che ha l’immediato vantaggio per il sistema politico/economico dei costruttori di veder crescere costi e quindi profitti, crea una massa di extracosti che poi risulta difficile esigere e riscu…

Ultimi post

Il lavoro si difende con la realizzazione di opere utili, non con bidoni come i tunnel TAV

È tempo di chiudere la farsa TAV e salvare davvero i lavoratori con progetti utili e sensati

Il sottoattraversamento TAV è un’opera impossibile

Solidarietà ai lavoratori di Condotte che lavorano nei cantieri TAV

Le FS, un gigante dai piedi di ghiaccio

Il progetto TAV di Firenze è un fallimento

Lettera aperta ai Sindaci, ai Consiglieri Comunali e Regionali, e ai Candidati dei collegi toscani alle prossime elezioni nazionali sulle opere utili da fare per il trasporto regionale toscano

Condotte SpA sta fallendo; in Sicilia la estromettono dai cantieri e a Firenze le si affida il progetto di tunnel TAV